web app desktop web app tablet web app

Una macchina del tempo per viaggiare nell’arte: la riflettografia infrarossa

Una macchina del tempo per viaggiare nell’arte: la riflettografia infrarossa

Peppino SAPIA (DIBEST) – UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DELLA CALABRIA

La riflettografia infrarossa (IRR) è una tecnica diagnostica fisica che, applicata ai dipinti e affreschi, consente di “vedere” sotto lo strato pittorico superficiale. In tal modo è spesso possibile mettere in evidenza eventuali disegni o strati pittorici sottostanti, realizzati in epoche precedenti (nel caso di riutilizzi della tela) o anche dal medesimo artista che ha successivamente rivisitato la propria opera.

La medesima tecnica consente di evidenziare le decorazioni presenti sul vasellame antico, rinvenuto in scavi archeologici, e perciò coperto da incrostazioni determinate dal passare del tempo. In questo senso, la IRR può fungere da “macchina del tempo” che consente di “viaggiare” nella storia di un dipinto, di un manufatto in terracotta o di un affresco.

L’attività proposta, che verrà realizzata con il coinvolgimento di una scuola secondaria del territorio, proporrà una illustrazione divulgativa e in chiave ludica della tecnica diagnostica, con l’illustrazione di esempi graduati su più livelli, in modo tale da risultare di interesse per varie fasce di età, dalla scuola primaria sino all’università, e per il grande pubblico.

You may also like

Page 1 of 22